Opportunità OrientamentoOpportunità FormazioneOpportunità Lavoro
Resta collegato
 

04/12/2017 - MEDIATORE CULTURALE

Pubblicato da Pform srl


Il Mediatore Culturale svolge attività di accompagnamento e facilitazione nella relazione tra immigrati e contesto di riferimento, analizzando bisogni e risorse dell'immigrato, predisponendo e/o rimodulando un eventuale piano di assistenza e svolgendo attività di intermediazione linguistica e culturale e di orientamento ai servizi pubblici e privati.
Svolge, inoltre, attività di formazione e consulenza, oltre che agli immigrati, anche al personale italiano in servizio, che interagisce con gli stranieri. Lavora prevalentemente come lavoratore autonomo con contratti di collaborazione nell'ambito di cooperative sociali, per conto della pubblica amministrazione (anagrafe, uffici di relazione con il pubblico, centri per l'impiego, uffici speciali per l'immigrazione; uffici stranieri delle Questure, Commissariati, Centri di accoglienza, ecc.) e nei servizi di prima accoglienza di scuole, ospedali, consultori, carceri e tribunali. 
Opera con livelli di autonomia elevati ed è generalmente esposto a cambiamenti imprevedibili. 

La frequenza delle attività d'aula è il venerdì e il sabato, per un monte di ore complessivo pari a 360 ore. 
La sede delle attività didattiche è la Galleria Mediterraneo, via San Leonardo 52, Salerno.

Le attività di stage, della durata di 3/6 mesi, consentiranno al discente di fungere da ponte-anello di congiunzione tra gli stranieri immigrati e gli operatori delle istituzioni della società di accoglienza favorendo così la conoscenza reciproca, prevenendo gli eventuali conflitti tra le parti e facilitando la comunicazione e l'integrazione.
Al termine del corso verrà rilasciata, ai sensi dell'art. 14 della L. 845/78, l'attestato di Qualifica Professionale di Mediatore Culturale, riconosciuto dalla Regione Campania e valido a livello Nazionale ed Europeo, anche per i concorsi pubblici. 

PROGRAMMA DIDATTICO

MODULO 1 – ANALISI DEI BISOGNI E DELLE
RISORSE DELL’IMMIGRATO E DELLE COMUNITÀ STRANIERE

·        
Teorie e strumenti di lettura e analisi del
fenomeno migratorio

·        
Metodi e tecniche dei colloqui di aiuto

·        
Metodi e tecniche di intervista qualitativa

·        
Normativa sull’immigrazione e sui diritti e
doveri dell’immigrato e principi comuni ed aspetti applicativi in materia di
sicurezza

·        
Le principali forme di disagio sociale

·        
La sicurezza sul lavoro: regole e modalità di
comportamento

·        
Tecniche avanzate di comunicazione

·        
Tecniche di ascolto attivo

·        
Teoria e tecniche di traduzione ed
interpretariato

MODULO 2 – LA DIMENSIONE VISSUTA DI MIGRANTE

·        
Organizzazione e funzionamento dei servizi
socio-sanitari e socio-assistenziali presenti sul territorio

·        
Offerta residenziale, lavorativa, ricreativa e
culturale del territorio

·        
Elementi di antropologia culturale

·        
Elementi di diritto del lavoro e diritto amministrativo

·        
Normativa vigente in materia di immigrazione e
dei servizi correlati

 

MODULO 3 – INTERMEDIAZIONE CULTURALE

·        
Le caratteristiche del fenomeno migratorio sul
territorio

·        
Approccio multi-disciplinare al fenomeno
migratorio

·        
Il lavoro in equipe e in rete

·        
Tecniche didattiche

 

MODULO 4 – INTERMEDIAZIONE LINGUISTICA

·        
Elementi di linguistica della lingua italiana

·        
Elementi di programmazione neurolinguistica

·        
I fondamenti del linguaggio verbale

·        
La grammatica della lingua italiana ed i
linguaggi settoriali

·        
Principi ed elementi della comunicazione
verbale, non verbale e paraverbale

·        
Gli assiomi della comunicazione

 

MODULO 5 – ORIENTAMENTO, FACILITAZIONE E MONITORAGGIO DELLE RELAZIONI
IMMIGRATI/SERVIZI

·        
Fenomeni e dinamiche dei processi migratori

·        
Tecniche di comunicazione interculturale

·        
Metodologie didattiche interculturali

 

MODULO 6 – PREDISPOSIZIONE E RIMODULAZIONE DEL PIANO DI ASSISTENZA
INDIVIDUALIZZATO

·        
Le caratteristiche della domanda e dell’offerta
delle attività culturali e ricreative

·        
Le principali forma di disagio sociale

·        
Tecniche di base dell’intermediazione culturale

·        
Tecniche di valutazione e verifica dei risultati
e dei progressi dell’assistito

 

MODULO 7 – LINGUA INGLESE

·        
La conoscenza del vocabolario e della grammatica
funzionale della lingua inglese

·        
La consapevolezza dei principali tipi di
interazione e dei registri del linguaggio inglese

·        
La conoscenza delle convenzioni sociali e degli
aspetti culturali e sociali della lingua inglese

 

MODULO 8 – LINGUA FRANCESE

·        
La conoscenza del vocabolario e della grammatica
funzionale della lingua francese

·        
La consapevolezza dei principali tipi di
interazione e dei registri del linguaggio francese











































































































·        
La conoscenza delle convenzioni sociali e degli
aspetti culturali e sociali della lingua francese